Cerca

GTranslate

Chi siamo
Assistenza sociale completa
IMAGE
Un’Assistenza Sociale Completa di Caitanya Carana Dasa Perché il movimento per la...
Finalità Iskcon
IMAGE
Finalità della ISKCON La I.S.K.Con. (Associazione Internazionale per la Coscienza di...
Il dono incomparabile
IMAGE
Il dono incomparabile Benché oggi gli scienziati abbiano sviluppato una tecnologia...
Il movimento Hare Krishna
IMAGE
Il Movimento Hare Krishna Il Movimento per la Coscienza di Krishna (conosciuto oggi anche...
Vaisnavismo
IMAGE
A.C. Bhaktivedanta Swami Prabhupada. Storia e filosofia della Coscienza di Krishna, dalle...
Karma e Reincarnazione
Darwin e il darwinismo
IMAGE
Srila Prabhupada su: Darwin e il Darwinismo Una selezione di citazioni tratte dai libri,...
Dove la scienza incontra l'anima
IMAGE
ESPERIENZE DI PRE-MORTE Dove la Scienza Incontra L’Anima La ricerca scientifica sulle...
Karma e reincarnazione
IMAGE
KARMA & REINCARNAZIONE "Nella società umana, se un uomo uccide un altro uomo viene...
La reincarnazione
IMAGE
La reincarnazione Può sembrare che ciò che si pensa riguardo a quello che succede dopo...
Metempsicosi
IMAGE
Metempsicosi   "I principi della reincarnazione" L'autore, Svarupa Damodara Gosvami...
Viviamo più di una volta?
IMAGE
Viviamo più di una volta?   La storia di una bambina del Bengala sembra portare...
Vegetarianesimo
Dieta da pianeti spirituali
IMAGE
Una corretta alimentazione, un'economia equilibrata e una coscienza chiara sono solo...
Krishna-prasadam
IMAGE
Krishna Prasadam Uno dei servizi pubblici più importanti del movimento per la coscienza...
La dieta perfetta
IMAGE
La dieta perfetta Quando mangiamo come mangia Krishna, sappiamo di mangiare nel modo...
Oltre il vegetarianesimo
IMAGE
Oltre il vegetarianesimo Recentemente ho ricevuto una telefonata interessante. Una mia...
Quando il cibo diventa prasadam?
IMAGE
Quando il cibo diventa prasadam? Seguendo regole appropriate chiunque può trasformare il...
In evidenza
Che cos'è la Coscienza di Krishna?
IMAGE
  Che cos'è la Coscienza di Krishna? Culto indù o cultura d'ispirazione divina? In...
La Parampara
IMAGE
    La Parampara Parampara: Conoscenza attraverso la succesione di maestri...
Praticare a casa
IMAGE
Praticare la coscienza di Krishna nella propria casa. Questo è un condensato di...

YouTube

youtube

La storia del Tempio

lastoria

Ente Morale

EnteMorale

Menu Principale

Ricorrenze del mese

Ratha Yatra a Milano

rathayatra

Bhagavad-gita: Il verso del giorno

Sri Ramananda Raya

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

23 MAGGIO 2019 - Scomparsa

ramanandaraya

Sri Ramananda Raya

 

Cinquecento anni fa, nel villaggio di Betanpur vicino a Brahmagiri Alalnath nel Distretto di Puri, visse un grande devoto di nome Ramananda Raya. Bhavananda ebbe lì cinque figli dei quali, il primogenito era Ramananda Raya. I discendenti di questa famiglia sono conosciuti come Choudhury Pattanayaka. Si dice che il Signore Caitanya Mahaprabhu visitasse tutti gli anni Alalnath, il luogo di nascita di Ramananda Raya.

Ramananda Raya era il Governatore dell'Est e dell'Ovest Godavari ed era un Ministro del Re Prataparudra. Uno dei più grandi statisti del periodo; Ramananda era anche un erudito e poeta. Un giorno Bhavananda incontrò Sri Caitanya Mahapraphu.

Il Signore lo abbracciò e gli disse: "In precedenza tu sei apparso come Pandu e i tuoi cinque figli come i cinque Pandava."

I cinque figli di Bhavananda Raya erano: Ramananda Raya, Pattanayaka Gopinatha, Kalanidhi, Sudhanidhi e Nayaka Vaninatha.

Il Gauraganoddesadipika (120-124) afferma che Ramananda Raya era Arjuna nella sua incarnazione passata ma è anche considerato un'incarnazione della gopi Lalita, anche se secondo altri ancora era un'incarnazione di Visakha Devi. Era un devoto molto riservato di Sri Caitanya.

Il Signore Caitanya disse: "Sebbene io sia un sannyasi, la mia mente a volte è turbata quando vedo una donna ma Ramananda Raya è più grande di Me, perché lui è sempre indisturbato anche quando tocca una donna".

Solo Ramananda Raya è stato in grado di agire in questo modo, nessuno dovrebbe imitarlo. Purtroppo e sfortunatamente ci sono invece mascalzoni che imitano le attività di Ramananda Raya.

Nei passatempi finali di Sri Caitanya, sia Ramananda Raya che Svarupa Damodara erano sempre impegnati a recitare versetti adatti tratti dallo Srimad Bhagavatam per pacificare il Signore nei suoi estatici sentimenti di separazione da Krishna. Quando Sri Caitanya stava per partire per l'India del Sud, Sarvabhauma Bhattacarya gli consigliò di incontrare Ramananda Raya perché dichiarò che non c'era nessun devoto che aveva una conoscenza così approfondita dell'amore coniugale di Krishna e delle gopi.

Durante il giro dell'India del Sud, Sri Caitanya incontrò Ramananda sulla riva del fiume Godavari. Lì si addentrarono in un lungo discorso dove il Signore ebbe il ruolo di uno studente e Ramananda Raya del Suo insegnante. Il Signore Caitanya concluse questo discorso dicendo:

"Mio caro Ramananda Raya, sia tu che io siamo pazzi, ed è per questo ci siamo incontrati intimamente, allo stesso livello".

Il Signore Caitanya consigliò Ramananda Raya di dimettersi dal suo incarico governativo e di tornare a Jagannatha Puri per vivere con Lui. Fu Ramananda Raya a organizzare con tatto un incontro tra Sri Caitanya e il re Prataparudra dell'Orissa. Ramananda Raya era presente quando il Signore eseguì gli sport acquatici dopo il festival del Rathayatra.

Sri Caitanya considerava Ramananda Raya e Sanatana Gosvami uguali nella loro rinuncia, anche se Ramananda Raya era un grihasta impegnato nel servizio governativo e Sanatana Gosvami era nell'ordine di rinuncia totale del distacco dalle attività materiali; erano entrambi servitori della personalità suprema di Dio. Ramananda Raya era una delle tre persone e mezzo con cui Sri Caitanya discusse gli argomenti più riservati della coscienza di Krishna.

Il Signore Caitanya consigliò Pradyumna Misra di imparare la scienza di Krishna da Ramananda Raya. Come Subala assistette sempre Krishna nel suo rapporto con Radharani nel Krishna-lila, così Ramananda Raya aiutò Sri Caitanya nei suoi sentimenti di separazione da Krishna. Ramananda Raya fu l'autore del Jagannatha-vallabha-nataka. Nel Caitanya Bhagavata di Iswar dasa (editrice A.B. Mohanty, Università di Utkal) viene fornita una descrizione esaustiva del rapporto di Sri Caitanya con Ramananda Raya. Dopo aver ascoltato Ramananda Raya parlare dell'essenza della premabhakti, Sri Caitanya, con le lacrime agli occhi e sopraffatto dall'emozione, accolse calorosamente Ramananda.

Nel Gurbhakti-gita di Acyutananda dasa (Utkal University Vol. 3, Capitolo XLIX P. 176) l'autore descrive Ramananda come Visakha, che è supportato da Svarupavarnana (ms di Rupa Gosvami conservato nella Biblioteca dell'Università di Utkal, numero di catalogo OL 382) e Caitanyaganoddesa (ms di Sadasiva Kaviraja, conservato nel Museo statale di Orissa).

I discorsi di Sri Caitanya con Raya Ramananda sono completamente descritti nella Sri Caitanya Caritamrita. Prima di tutto, Srila Ramananda Raya enunciò il sistema dell'istituzione varnasrama. Recitò i vari versi del Karmarpana, affermando che tutto dovrebbe essere dedicato al Signore. Poi parlò di azione distaccata, conoscenza mischiata con il servizio di devozione, e infine del servizio amorevole e spontaneo del Signore.

Dopo aver ascoltato Srila Ramananda Raya recitare alcuni versi, Sri Caitanya Mahaprabhu accettò il principio del puro servizio devozionale privo di ogni tipo di speculazione. Dopo questo, Sri Caitanya Mahaprabhu chiese a Ramananda Raya di spiegare la piattaforma più alta del servizio di devozione. Allora Srila Ramananda Raya spiegò il servizio devozionale puro, l'amore per la divinità, servendo il Signore con puro spirito di servizio, come pure nella fraternità e nell'amore per i genitori. Alla fine parlò di come servire il Signore nell'amore coniugale e di come l'amore coniugale può essere sviluppato in vari modi. Questo amore coniugale raggiunge la sua massima perfezione nell'amore di Srimati Radharani per Krishna. Descrisse poi la posizione di Srimati Radharani e il trascendentale amore dell'amore di Dio. Srila Ramananda Raya recitò poi un suo versetto riguardante la piattaforma della visione estatica, tecnicamente chiamata prem-vilasa-vivarta spiegando poi che tutte le fasi dell'amore coniugale possono essere raggiunte attraverso la misericordia degli abitanti di Vrindavana, specialmente con la misericordia delle gopi. Tutte queste materie sono state descritte in modo vivido.
(BMO. P. 91-92)

L'incontro di Sri Caitanya e Sri Ramananda Raya è ulteriormente descritto nel GPC. Dopo aver fatto il bagno nel fiume Godavari, il Signore camminò a poca distanza dal luogo dove aveva fatto il bagno e s'immerse nel canto del santo nome di Krishna. In quel momento, accompagnato da suoni musicali, arrivò Ramananda Raya seduto su un palanchino, con l'intento di fare il bagno. Molti brahmana, seguendo i principi vedici, accompagnarono Ramananda Raya. Secondo i rituali Vedici, Ramananda Raya fece il bagno e offrì oblazioni ai suoi antenati. Sri Caitanya Mahaprabhu capì che la persona che era venuta a fare il bagno nel fiume era Ramananda Raya. Il Signore voleva così tanto incontrarlo che la sua mente cominciò immediatamente a rincorrerlo. Il Signore stava correndo dietro di lui mentalmente ma rimase pazientemente seduto. Ramananda Raya, vedendo il meraviglioso sannyasi, volle poi incontrarlo. Srila Ramananda Raya vide Sri Caitanya Mahaprabhu brillante come cento soli. Il Signore era coperto da un indumento color zafferano, aveva un corpo grande e molto robusto, e i suoi occhi erano come petali di loto. Quando Ramananda Raya vide il meraviglioso sannyasi, rimase colpito da meraviglia. Andò da Lui e immediatamente gli offrì i suoi rispettosi omaggi, cadendo a terra come un bastone. Il Signore si alzò e chiese a Ramananda Raya di alzarsi e cantare il santo nome di Krishna. Sri Caitanya Mahaprabhu chiese se era Ramananda Raya, e lui rispose: "Sì, sono il tuo servo molto basso e io appartengo alla comunità sudra. "Il Signore allora lo abbracciò molto fermamente. In quel momento, sia il padrone che il servitore persero quasi coscienza a causa dell'amore estatico. Dopo essersi composti, si sedettero e

Sri Caitanya Mahaprabhu disse: " Sarvabhauma Bhattacarya ha parlato delle tue buone qualità e ha fatto un grande sforzo per convincermi a incontrarti. Sono venuto qui solo per questo motivo ed molto bello che anche senza fare uno sforzo ho avuto la possibilità d'incontrarti qui."

Ramananda Raya rispose: "Sarvabhauma Bhattacarya pensa a me come suo servitore. Anche in mia assenza è molto attento a farmi del bene. Per sua misericordia ho ricevuto la fortuna d'incontrarTi qui. Di conseguenza, considero oggi d'essere diventato un uomo di successo. Hai donato una speciale misericordia a Sarvabhauma Bhattacarya. Perciò mi hai toccato, sebbene io sia intoccabile. Questo è dovuto solo al suo amore per Te. Sei la Persona Suprema di Dio, Narayana stesso, e io sono solo un servitore del governo interessato nello svolgimento di attività materialistiche. Infatti, io sono il più basso tra gli uomini della quarta casta. Non temi le ingiunzioni vediche che affermano che non dovresTi associarti con un sudra. Non provi disprezzo a toccarmi, sebbene dai Veda Ti sia detto che è proibito associarsi con i sudra.

In quel momento un brahmana Vaisnava venne e invitò il Signore a pranzo, e dopo aver organizzato di incontrare ancora più tardi Ramananda Raya, il Signore se ne andò.

Dopo aver finito il bagno serale, Sri Caitanya Mahaprabhu si sedette e attese che Ramananda Raya arrivasse. Allora Ramananda Raya, accompagnato da un servitore, venne ad incontrarlo. Offrì i suoi rispettosi omaggi e il Signore lo abbracciò. Poi entrambi cominciarono a discutere di Krishna in un luogo appartato per l'intera notte. La sera seguente Sri Ramananda Raya visitò Mahaprabhu e gli offrì i propri omaggi. Mahaprabhu lo abbracciò affettuosamente e cominciò a interrogarlo come segue:

Domanda: Qual è la migliore educazione tra tutti i tipi di apprendimento? Risposta: La devozione per Krishna è di gran lunga l'apprendimento migliore.

Domanda: Qual è la realizzazione di un essere vivente? Risposta: La migliore gloria è assumere la posizione di servitore di Sri Radha e Krishna.

Domanda: Qual è la migliore religione per un essere vivente? Risposta: L'amore per Sri Radha-Govinda è la miglior religione.

Domanda: Quale creatura soffre di più? Risposta: Un devoto che soffre a causa della separazione dal Signore.

Domanda: Chi è la persona più rinunciata? Risposta: Chi ama Krishna è la persona più rinunciata.

Domanda : Qual è la canzone migliore? Risposta: Le canzoni sui passatempi di Radha e Krishna.

Domanda : Qual è il più grande benessere per un'entità vivente? Risposta: L'associazione dei devoti di Krishna.

Domanda : Qual è l'unica cosa da ricordare? Risposta: Il nome, la bellezza e le qualità di Krishna.

Domanda : Qual è l'unico oggetto di meditazione? Risposta: I piedi di loto di Radha Govinda.

Domanda : Qual è il posto migliore per vivere? Risposta: Il luogo in cui vengono eseguiti i passatempi di Krishna.

Domanda : Qual è la cosa migliore da ascoltare? Risposta: I passatempi amorevoli di Radha-Govinda

Domanda : Qual è l'unico argomento per cui un'entità vivente canta? Risposta: Il nome di Radha Govinda.

Domanda : Qual è il destino di una persona che ha desideri mondani e di un uomo che desidera la liberazione? Risposta: Vivere in un corpo materiale la prima e vivere in un corpo celeste la seconda.

Domanda : Quali sono le caratteristiche di un devoto e di una persona esperta? Risposta: Una cosiddetta persona intelligente, è come un corvo che mangia i frutti della saggezza dall'amaro albero Nim, mentre il devoto è come un cuculo che beve il nettare dell'amore.

Gradatamente Ramananda Raya potè capire la posizione di Sri Caitanya Mahaprabhu e quando il Signore mostrò la sua vera forma, Ramananda Raya cadde in stato di incoscienza.

Il Signore allora chiese a Ramananda Raya: "Ora non c'è nessuna attività riservata a te sconosciuta. Conserva tutti questi discorsi in segreto. Non esporli in nessun luogo e ovunque. Le mie attività sembrano essere come quelle di un pazzo, la gente potrebbe prenderle alla leggera e ridire, infatti, Io sono un pazzo, e anche tu sei un pazzo. Quindi entrambi siamo sulla stessa piattaforma. "Il giorno dopo, Sri Caitanya Mahaprabhu pregò Ramananda Raya di dargli il permesso di andarsene, e al tempo del commiato il Signore gli diede i seguenti ordini:

"Rinuncia a tutti gli impegni materiali e vieni a Jagannatha Puri. Ritornerò lì molto presto dopo aver finito il mio giro di pellegrinaggio. Resteremo insieme a Jagannatha Puri e passeremo felicemente il nostro tempo a discutere di Krishna."

In seguito, con il permesso del re Prataparudra, Ramananda Raya andò a vivere a Puri. Ramananda fece esibire le Devadasi del tempio, davanti a Sri Jagannatha, nei drammi che aveva scritto sui passatempi di Krishna il suo più caro amico, Sri Svarupa Damodara. Sri Ramananda Raya morì dopo la scomparsa di Sri Caitanya Mahaprabhu.

Studiamo la Bhagavad-gita


Un breve riassunto

Un breve riassunto della Bhagavad-gita La Bhagavad-gita inizia con il re cieco Dhritarastra che chiede al...

Un sommario - 1a parte

Un sommario della Bhagavad-gita (parte I) La luce della Gita di Kalakantha Dasa Bhagavad-gita significa "il canto (gita)...

Un sommario - 2a parte

Un sommario della Bhagavadgita (parte II) La luce della Gita di Kalakantha Dasa   "Sono la fonte di tutti...

Domande e risposte - 1a…

(1a parte) Domande e risposte sulla Bhagavad-gita Che cos'è la Bhagavad-gita? La Bhagavad-gita ("Il canto del Signore"), nota...

Domande e risposte - 2a…

(2a parte) Domande e risposte sulla Bhagavad-gita Che cosa sono i jiva? I jiva siamo noi, esseri viventi...

Capitolo 01

1° Capitolo Sul campo di battaglia di Kuruksetra a. I preparativi per la guerra (1.1-27) 1. Sańjaya informa...

Capitolo 02

2° Capitolo Il contenuto della Bhagavad-gita a. Arjuna si sottomette a Krishna, e Krishna si accinge ad...

Capitolo 03

3° Capitolo Il karma-yoga a. La confusione: Rinunciare o agire (3.1-2) Arjuna chiede a Krishna come mai Lui...

Capitolo 04

4° Capitolo La conoscenza trascendentale a. La conoscenza trascendentale che riguarda Krishna (4.1-10) 1. Questa Bhagavad-gita precedentemente fu...

Capitolo 05

b. Agire con distacco (5.7-12) 1. Un'anima pura non rimane legata perché, sebbene agisca, essa fissa...

Capitolo 06

6° Capitolo Il dhyana-yoga a. Avanzare nello yoga tramite il distacco (6.1-4) 1. Il sannyasa e lo yoga...

Capitolo 07

7° Capitolo La conocenza dell'Assoluto   a. Conoscere Krishna  completamente tramite l'ascolto (7.1-3) Krishna chiede ad Arjuna di ascoltare...

Capitolo 08

8° Capitolo Raggiungere il Supremo a. Krishna risponde alle domande di Arjuna (8.1-4) Arjuna pone otto domande a...

Capitolo 09

9° Capitolo La conoscenza più confidenziale   a. Ascoltare di Krishna: qualità da sviluppare e da evitare. (9.1-3) La...

Capitolo 10

10° Capitolo L'opulenza dell'Assoluto   a. La posizione di Krishna come l'origine di ogni cosa (10.1-7) 1. Chiunque conosca...

Capitolo 11

11° Capitolo La forma universale a. La domanda di Arjuna e la descrizione di Krishna della forma...

Capitolo 12

12° Capitolo Il servizio di devozione a. La bhakti supera l'impersonalismo (12.1-7) 1. Colui che fissa la mente...

Capitolo 13

13° Capitolo La natura, il beneficiario e la coscienza a. Le sei domande di Arjuna (13.1) Arjuna chiede...

Capitolo 14

14° Capitolo Le tre influenze della natura materiale a. La liberazione e il condizionamento dell'essere vivente (14.1-4) 1...

Capitolo 15

15° Capitolo Lo yoga della Persona Suprema a. Distaccarsi dal mondo materiale, il riflesso del mondo spirituale...

Capitolo 16

16° Capitolo Natura divina e natura demoniaca a. Qualità trascendentali e qualità demoniache (16.1-6) 1. Vengono menzionate 26...

Capitolo 17

17° Capitolo Le divisioni della fede a. Le influenze determinano le proprie attività: fede e adorazione secondo...

Capitolo 18

18° Capitolo La perfetta rinuncia a. Agire con distacco è la vera rinuncia e agendo in questo...

Il Dharma

Il dharma nella Bhagavad-gita Sri Krishna cambia la comprensione di Arjuna  per quanto riguarda la...

Krishna è Dio

Krishna è Dio, la Persona Suprema   Nell'Atharva-veda, la  Gopala-tapani Upanisad dichiara direttamente che Krishna, è Dio...

L'antica scienza dell'agire

  L'antica scienza dell'agire Forse avrete sentito il racconto di alcuni ricchi mercanti o di baroni turbolenti...

La scala dello Yoga

  La scala dello yoga Dal fondo alla cima Si può iniziare la propria "scalata" sulla scala dello...

Le qualità della virtù

  Le qualità della virtù Il compimento delle tre austerità che seguono, sono dette qualità della virtù...

Please publish modules in offcanvas position.