Cerca

GTranslate

29 NOVEMBRE 2017

bhagavad-gita 

Gita Jayanti

L'avvento della Srimad Bhagavad-gita


Oggi ricorre l'anniversario della Srimad Bhagavad Gita narrata, dal Signore Sri Krishna, al Suo caro amico e intimo devoto Arjuna nel luogo santo di  Jyotisar Tirtha (Kuruksetra), in mezzo ai due eserciti delle famiglie dei Kuru, da una parte, in opposizione a quella dei Pandava dall'altra. Oggi è possibile visitare questo luogo e vedere il monumento, eretto a ricordo della grande battaglia, con Krishna come Parthasarati (il conducente del carro) e Arjuna, il guerriero sul carro.

Si sostiene, da parte dei sacerdoti dell'asrama che mantiene il santuario, che l'albero vicino al monumento sia una ricrescita continua dell'albero orignale presente al momento del dialogo tra Sri Kriahna ed Arjuna. Nella tradizione, i devoti vanno a Kuruksetra (Dharmaksetra) e recitano la Bhagavad Gita dal mattino presto fino al mattino successivo, offrono l'arati alla Bhagavad Gita, a Krishna e ad Arjuna sul carro, offrono lampade 'deep daan' al Brahma Sarovara, recitano sloka e shoba yantra e tengono seminari sul significato odierno della Bhagavad Gita. I devoti che non possono recarsi al Jyotisar Tirtha, ricordano questo giorno di buon auspicio recitando i versi della Bhagavad Gita e discutendo del contenuto della Bhagavd Gita in associazione con altri devoti. La distribuzione della Bhagavd Gita, è un'altra attività di buon auspicio da compiere in questo giorno.

Che cos'è la Bhagavad Gita?

La Bhagavad-gita (B.G.) fù esposta, da Sri Krishna Stesso al Suo amico e discepolo Arjuna, all'inizio della guerra epica raccontatat nel Mahabharata. La Bhagavad-gita è il sunto filosofico dei milioni di versi contenuti in tutte le scritture Vediche. In soli 18 capitoli, contenenti settecento versi, Sri Krishna risponde alle domande riguardanti il dovere delle entità viventi. In glorificazione alla Bhagavad-gita, il Signore Siva dice nel Gita Mahatmya (Padma Purana) che la conoscenza contenuta in essa è sufficiente a condurre un'anima condizionata alla liberazione.

Come si dovrebbe leggere la Bhagavad-gita?

La Bhagavad-gita andrebbe studiata con lo stesso sentimento con il quale fù ascoltata da Arjuna. Sri Krishna dichiara che Lui rivela questa conoscenza, molto confidenziale, ad Arjuna, perchè lui non è invidioso ed è un Suo amico. Così uno dovrebbe leggere e comprendere la Bhagavad-gita con il sentimento di chi, almeno teoricamente, accetta la posizione di Krishna come Dio, la Persona Suprema. Questa conoscenza non verrà mai rivelata a colui che legge la Bhagavad-gita con intenzioni speculative o addirittura di sfida.

Molte persone sono portate istintivamente alla sua lettura, dovuto al carattere del messaggio universale contenuto in essa. Sfortunatamente però, dovuto alla sua importanza, molte persone speculano ed interpretano il suo contenuto deviando quindi dal suo reale significato. Per proteggere le persone che hanno fede da questo tipo di deviazione, Sri Krishna sottolinea l'importanza della Paramapara (successione disciplica) e del Guru (maestro spirituale) nel ricevere la conoscenza della Bhagavad-gita

Chi dovrebbe leggere la Bhagavad-gita?

La Bhagavad-gita è spesso indicata come 'il manuale per l'umanità'. In nessuna parte della B.G. Sri Krishna restringe il suo l'ambito agli indù o agli indiani. E' completamente aconfessionale, esposta per tutti coloro che vogliono sapere della ragione dell'esistenza. Infatti molte persone che seguono il Cristianesimo o l'Islam, dopo aver letto la Bhagavad-gita ottengono una prospettiva migliore della loro religione ed una maggiore convinzione in essa.

Qual'è lo scopo della Bhagavd-gita?

La Bhagavad-gita fù esposta per guidare le anime condizionate sul sentiero dell'avanzamento spirituale. E' presentata sia come principio che nel dettaglio. Il principio dominante della Bhagavad-gita è quello di sviluppare la coscienza di Dio. Sri Krishna spiega nei dettagli tre strade principali, per sviluppare questo tipo di coscienza, che poi in seguito approfondisce ulteriormente. Infine Lui mette le mette in relazione tra di loro ed ci indica definitivamente la strada più efficace per ritornare a Dio.

Bhagavad-gita: Il verso del giorno

  • Bhagavad-gita cosi' com'e' - Il Verso di Oggi e': B.G. - 02.41

Ratha Yatra a Milano

rathayatra

Sostieni anche tu il Movimento di Sri Caitanya

Con un piccolo sforzo otterrai un grande risultato!