La pandemia COVID-19 ha avuto un notevole impatto e ha causato la morte di milioni di persone a livello globale. A febbraio 2021 non mostra segni di rallentamento. Molti membri della I.S.K.Con., inclusi sannyasi, guru e altri devoti anziani, così come alcuni giovani devoti - sono deceduti a causa di infezioni da COVID-19 e complicazioni affini. Numerosi altri devoti che hanno contratto e si sono ripresi da COVID-19 continuano a soffrire dei suoi effetti di indebolimento. Il G.B.C. ha incoraggiato i devoti per molti mesi a prendere tutte le precauzioni necessarie per proteggere la loro salute. Questo include indossare mascherine, attuare il distanziamento sociale, limitare il numero dei visitatori ai templi, fornire disinfettanti per le mani e seguire le linee guida e il rispetto delle regole emanate dai vari governi. Continuiamo a sollecitare i devoti a rimanere vigili riguardo a queste precauzioni. Ora che i vaccini sono stati sviluppati, alcuni devoti si chiedono se sia così appropriato che i Vaisnava assumano i vaccini. Innanzitutto noi riteniamo che questa sia una decisione individuale del devoto se prendere o meno il vaccino. Non vi è alcun divieto o qualsiasi direttiva data dal G.B.C. o qualsiasi altra autorità I.S.K.CON. a questo riguardo. Dato che ci sono vari vaccini diversi attualmente nel mercato globale con diversi gradi di efficacia, cronologia dei test e disponibilità, il G.B.C. raccomanda ai devoti di istruirsi a fondo sui dettagli rilevanti come parte del loro processo decisionale. Srila Prabhupada ha fatto molte dichiarazioni sull'importanza e la priorità della salute personale.

"Fai prima attenzione alla tua salute.  Questa informazione non è solo per te, ma tutti i miei nobili figli. Sono un vecchio. Posso vivere o morire, non è così importante. Ma tu devi vivere a lungo per spingere e far avanzare questo Movimento per la coscienza di Krishna." Lettera a Rayarama, 21 dicembre 1967

"Mi chiedi se i bambini possono essere portati da medici ordinari. Perché no? Naturalmente, non sempre ci fidiamo che questi medici stiano facendo la cosa giusta, ma cosa si può fare? Il principio guida per le nostra attività dovrebbe essere di fare ciò che è favorevole per compiacere Krishna. Quindi, se tuo figlio necessita di assistenza medica per essere in grado di servire Krishna, allora è solo una questione pratica e quindi dovrebbe riceverla." Lettera a Lalita Kumar e Jambavati - Vrindaban, 27 novembre 1971 

Pregando per la salute e la sicurezza di tutti i Vaisnava, rimaniamo, I vostri servitori: Ramai Swami, Bhakti Caitanya Swami, Bhanu Swami, Comitato Esecutivo G.B.C.