Cerca

GTranslate

18 APRILE 2017 - Scomparsa

Abhiram-Thakura

 

Sri Abhirama Thakura

 

Sri Abhirama Thakura era conosciuto come Abhirama Gopala ed anche come Rama das Bhirama das. In precedenza egli era conosciuto come Sridama, un pastorello della krishna-lila, ed ora è Abhirama o Rama dasa, il prediletto di Sri Nityananda Prabhu.

"Un giorno, Krishna, Balarama e i loro amici pastorelli stavano giocando a nascondino quando, nel mezzo del gioco, Krishna, decise di andare a Nadia per svolgere lì i Suoi divertimenti e così, portando con Sè Balarama e tutti i pastorelli, Si recò a Navadvipa. In una maniera o nell'altra, Krishna Si dimenticò di Sridama che rimase nascosto in una caverna. Quando Krishna si accorse che Sridama era rimasto indietro, mandò Balarama, come Nityananda, a cercarlo e dopo averlo trovato gli disse: "Dai! Siamo andati tutti a Nadia per giocare là!"

Sridama chiese: "Ma chi sei tu?"

"Io sono il Signore Balarama. Non mi riconosci?"

"Tu non puoi essere il mio Signore Balarama, Sei troppo piccolo". (In Kali-yuga l'altezza media dei corpi umani è circa la metà di quella dello Dwapara-yuga)

"Se non mi credi, prova a correre. Se non ti prenderò prima di dieci passi, saprai che non sono Balarama".

"Va bene! Prendimi allora se ci riesci".

Sridama iniziò a correre, ma Nityananda Prabhu lo prese subito. Ma ora Sridama Gli disse: "Guarda un po', voi dispettosi mi avete lasciato indietro e così io ora non voglio venire a Nadia o comunque si chiami quel posto". Nityananda Prabhu cercò di lusingarlo, ma Sridama fu irremovibile. Finalmente egli manifestò una sua espansione, Rama dasa, che accettò di andare mentre Sridama volle rimanere lì in quanto molto disturbato dal fatto.

Anche Rama dasa non era soddisfatto ed era molto incline ad incollerirsi. Quando nacque il primo figlio di Nityananda Prabhu, Abhirama Thakura andò ad offrire i suoi omaggi al bambino che morì immediatamente. La stessa sorte, morire appena nati, capitò a sette figli di Nityananda Prabhu. Finalmente nacque una bambina, Ganga-devi, a Nityananda Prabhu e Vasudha devi. Quando, offrendo i suoi omaggi alla bambina, Abhirama Thakura vide che la bambina rimase in vita, esclamò: "Questa volta non siamo stati ingannati!"

Immediatamente egli compose cento versi in lode di Ganga-devi. Quando Viracandra Prabhu nacque, Abhirama venne ancora ad offrire i suoi omaggi e, visto che il bambino era rimasto vivo, compose lo Sri Birbhadrastakam. Se Abhirama Thakura avesse offerte i suoi omaggi ad una pietra qualsiasi, non una salagrama-sila, questa si sarebbe crepata.

Una volta Abhirama Thakura si recò a Sri Khanda perché voleva incontrare Raghunandana Thakura. Mukanda das, consapevole della reputazione di Abhirama Thakura, gli disse che Raghunandana Thakura non c'era. Deluso, Abhirama se ne andò. Quando raghunandana venne a sapere che Abhirama era andato a cercarlo, si mise immediatamente a correre per raggiungerlo. Finalmente s'incontrarono a Bor Danga e danzarono assieme sopraffatti dall'estasi.

Mentre danzavano, un nupur, una cavigliera di Raghunandana, si slacciò e finì nell'Akaihat dove Kaliya Krishna dasa era solito condurre il suo bhajan. Lo stesso nupur è tuttora adorato, assieme alla Divinità di Kaliya Krishna dasa a Karvi, poco distante da Katwa.

Gopala guru Gosvami fu messo, analogamente, alla prova da Abhirama Thakura quando era un ragazzo e viveva con Mahaprabhu a Puri. Per la misericordia di Sri Caitanya, che aveva investito la Sua potenza in Gopala guru, il ragazzo ne uscì indenne.

Lo Sripat di Abhirama Thakura si trova a Khanakhul Krishnanagar che può essere raggiunto in autobus da Tarakeshwar che è connessa dal treno alla stazione di Bandel. In autobus può essere raggiunto anche da Atapur, dove si trova lo Sripat di Paramesvara dasa Thakura.

Sua moglie era Srimati Malini-devi e lui aveva e adorava la Divinità di Sri Gopinathaji che, dopo essergli apparsa dapprima in sogno, manifestò Sé stessa a Khanakhul Krishnanagar. La leggenda dice che una volta apparsagli in sogno disse: "Mi trovo qui sotto terra, per favore liberami e adorami".

Abhirama dasa scavò nel luogo indicato e trovò nel ventre della terra l'incantevole forma di Sri Gopinataji. Il luogo dove Abhirama Thakura trovò la Divinità è ora conosciuto come Ram Kund. "Nel luogo dove apparve Sri Gopinataji, si formò un lago la cui acqua era dolce e nettarea. Chiunque beva o si bagni in quell'acqua sarà benedetto dall'estasi. Da allora in poi, questa terra è conosciuta con il nome di Ram Kund. Uditi e diffusisi, i divini divertimenti di Sri Gopinataji, un incessante flusso di pellegrini visita il Ram Kund come le incessanti acque del fiume Gange".  [Bhakti-Ratnakar Taranga 4]

Un giorno, rapito dal ricordo di Sri Krishna, Abhirama Thakura, nei sentimenti di un pastorello di Vrindavana, desiderò suonare il flauto. Nella pazzia dell'estasi dell'amore, iniziò a cercarne uno in tutte le direzioni. Ad un tratto trovò dinanzi a sé un grande ramo che nemmeno sedici uomini insieme avrebbero potuto sollevarlo. Da questo ramo ricavò un flauto ed iniziò a suonarlo.

C.C. - Adi lila 11.16

rama-dasa--mukhya-sakha, sakhya-prema-rasi

sola-sangera kastha yei tuli' kaila vamsi

 

Ramadasa, uno dei rami principali, era pieno di amore fraterno per Dio. Egli costruì un flauto con un bastone che aveva sedici nodi.


Sri Abhirama Thakura aveva una frusta molto rinomata di nome Jaya-mangala. Chiunque fosse toccato da questa frusta, vedeva risvegliarsi in lui l'amore per Krishna.

Un giorno Srinivasa Acarya venne ad incontrare Abhirama Thakura che lo toccò tre volte con la sua frusta. Sua moglie Malini-devi esclamò: "Thakura, non colpirlo più! Trattieniti! E' solo un ragazzo, diventerà troppo eccitato per i colpi della tua frusta". Nel frattempo, Srinivasa stava già annegando nel Krishna-prema.

Quando Sri Gaurasundara ordinò a Sri Nityananda Prabhu di recarsi a predicare nel Gaudadesa (Bengala), mandò con Lui Sri Rama dasa, Sri Gadadhara dasa e altri. Gli atei tremavano di paura solo alla vista di Abhirama Thakura. Egli era un dotto studioso delle Scritture. Si sposò per soddisfare il desiderio di Sri Nityananda Prabhu.

La sua scomparsa cade nel settimo giorno della luna calante del mese di Caitra. I discendenti dei discepoli di Abhirama Thakura vivono ancora nei distretti di Hugli e Bankura, a Krishnanagar, Amta, Visnupur e Kotalpur.

 

Bhagavad-gita: Il verso del giorno

  • Bhagavad-gita cosi' com'e' - Il Verso di Oggi e': B.G. - 02.59

Ratha Yatra a Milano

rathayatra

Sostieni anche tu il Movimento di Sri Caitanya

Con un piccolo sforzo otterrai un grande risultato!