Cerca

GTranslate

11 APRILE 2017 - Apparizione

vamsivadana

Sri Vamsivadana Thakura

Vamsivadana Thakura apparve nel giorno di luna piena del mese di Caitra nell'area di Kuliya. Quando Sri Caitanya Mahaprabhu lasciò Puri per venire a prendere il darsan di Sua madre e del fiume Gange, fu ospitato per sette giorni nella casa di Madhava das a Kulia. In quest'occasione Sri Caitanya si scusò con Devananda Pandit e tutti gli altri devoti per le offese commesse. Da quel momento quel luogo è conosciuto con il nome di 'Aparadh Banjan Pat'.

Sri Vamsivadana Thakura nacque nella casa di Sri Madhava dasa e sua madre era Srimati Candrakala Devi. Vamsivadana è l'incarnazione del flauto di Sri Krishna. Nel giorno del suo compleanno, nella casa di Sri Madhava das, erano presenti sia Sri Caitanya Mahaprabhu sia Sri Advaita Acarya. Madhava era molto devoto di Sri Caitanya e Mahaprabhu era molto affezionato a lui e a suo figlio Vamsi. Vamsi das era presente all'arrivo di Advaita Acarya a Navadvipa.

Vamsi era impegnato al servizio di Visnupriya ed era il ricettacolo della sua illimitata miesericordia. Una volta Visnupriya devi e Vamsi Thakura decisero di non prendere più cibo ed acqua perché non avrebbe avuto senso mantenere i loro corpi che erano fonte di grande dolore a causa della separazione da Mahaprabhu. Sri Caitanya Mahaprabhu, che non approvava questo gesto, Si manifestò dinanzi a loro chiedendo d'interrompere subito quella pazzia e lì istruì nell'adorazione della Sua arca-vigraha perché così facendo i loro sentimenti di separazione sarebbero stati mitigati.

Dopo la scomparsa di Visnupriya, Vamsivadana portò la Divinità di Mahaprabhu da Mayapura a Kulia. Questa Divinità di Mahaprabhu è molto bella ed è tuttora presente ed adorata nel tempio di Dhamesvara nella città di Navadvipa. Si dice che il nome di Vamsivadana sia inciso sotto la base della Divinità.

Quando il suo discendente, Ramacandra Gosvami, per la misericordia di Jahnava Mata andò  a vivere a Baghna Para, l'adorazione della Divinità venne affidata agli abitanti di Malancha.

C'era una Divinità di Gopinatha a Kulic che era stata adorata dagli antenati di Vamsi. Lui installò la Divinità di Pranaballabha nella loro casa a Kulia; ad oggi non si sa do siano queste Divinità. Vamsi Thakur risiedette per qualche tempo a Bilvagram con i suoi familiari. Egli ebbe due figli, Sri Caitanya dasa e Sri Nityananda dasa. A sua volta Sri Caitanya ebbe due figli di nome Sri Rama­candra e Sri Sacinandana. Ramacandra, che era stato adottato, divenne discepolo di Jahnava Mata. Lui stabilì l'adorazione di Sri Sri Kanai Balai a Baghna Para. Siccome lui non si sposò, l'adorazione delle Divinità passò poi al fratello Sacinandana i cui discendenti sono i Gosvami del luogo.

Sri Vamsivadananda era un poeta e compositore di canzoni.  Compose una canzone basata sul sannyasa di Sri Caitanya basata sui lamenti di Srimati Sacimata e di Srimati Visnupriya. Alcuni dicono che Ramai (Ramacandra Gosvami), il figlio di Caitanya Das (il figlio di Vamsi Thakura) Gosai, fosse l'incarnazione di Vamsi Thakura.

Bhagavad-gita: Il verso del giorno

  • Bhagavad-gita cosi' com'e' - Il Verso di Oggi e': B.G. - 02.59

Ratha Yatra a Milano

rathayatra

Sostieni anche tu il Movimento di Sri Caitanya

Con un piccolo sforzo otterrai un grande risultato!