Cerca

GTranslate

Menu Principale

Ricorrenze del mese

Ratha Yatra a Milano

rathayatra

Bhagavad-gita: Il verso del giorno

  • Bhagavad-gita cosi' com'e' - Il Verso di Oggi e': B.G. - 09.10

13 LUGLIO 2018

Gundica Marjana

Gundica marjana

Sri Caitanya Caritamrita Madhya 12 - Sommario

Nel suo Amrita-pravaha-bhasya, Srila Bhaktivinoda Thakura sintetizza così questo capitolo. Il re di Orissa, Maharaja Prataparudra, aveva cercato in tutti i modi d'incontrare Sri Caitanya Mahaprabhu. Srila Nityananda Prabhu e gli altri devoti avevano informato il Signore del desiderio del re, ma Sri Caitanya Mahaprabhu non voleva incontrarlo. Un bel giorno Sri Nityananda Prabhu escogitò un piano e mandò al re una delle vesti del Signore. Il giorno dopo, quando Ramanada Raya supplicò nuovamente Sri Caitanya Mahaprabhu d'incontrare il re, il Signore, pur opponendo un rifiuto, chiese a Ramananda Raya di portare il figlio del re alla Sua presenza. Il principe si presentò al Signore nelle vesti di un vaisnava, e con il suo aspetto suscitò nel Signore il ricordo di Krishna. Così Sri Caitanya Mahaprabhu liberò il figlio di Maharaja Prataparudra.

In seguito a questo avvenimento, Sri Caitanya Mahaprabhu lavò il tempio di Gundica prima dello svolgimento del Ratha-yatra. Poi andò a fare il bagno a Indradyumna e partecipò al prasada nel giardino adiacente. Mentre Sri Caitanya Mahaprabhu lavava il tempio di Gundica, un vaisnava della Gaudiya-sampradaya lavò i piedi di loto del Signore e bevve quell'acqua. Quest'episodio è molto significativo, perché risvegliò l'amore estatico in quel devoto. Poi Gopala, il figlio di Advaita Prabhu, perse i sensi durante il kirtan, e vedendo che non tornava in sé, Sri Caitanya Mahaprabhu gli mostrò il Suo favore risvegliandolo. Sono riferiti qui anche i discorsi scherzosi che Nityananda Prabhu e Advaita Prabhu si scambiarono durante il prasada.

Advaita Prabhu disse che Nityananda Prabhu era sconosciuto a tutti e affermò che un brahmana capofamiglia non dovrebbe pranzare insieme a una persona che non è conosciuta nella società. In risposta a quest'affermazione scherzosa, Sri Nityananda Prabhu replicò che Advaita acarya era un monista e che non poteva sapere come la sua mente sarebbe stata sviata accettando di mangiare con un impersonalista monista come lui. La conversazione di questi due prabhu - Nityananda Prabhu e Advaita Prabhu - ha un significato così profondo che può essere compreso soltanto da una persona intelligente. Dopo che tutti i vaisnava ebbero terminato di pranzare, Svarupa Damodara e altri rispettarono il prasada nella stanza. Sri Caitanya Mahaprabhu provò un grande piacere vedendo la Divinità di Jagannatha dopo il periodo del Suo ritiro. In quell'occasione fu accompagnato da tutti i devoti, e tutti furono molto soddisfatti.

 

Please publish modules in offcanvas position.

img { margin: 0 auto; }