7 dicembre 1975, Vrindavana

Hari Sauri: Stavamo parlando nel suo soggiorno della vecchiaia, e ad un certo punto Prabhupada si alzò dalla sua scrivania. I suoi occhi brillavano di luce e disse in modo semplice e convincente: " Non sono un vecchio! Non invecchierò mai! " Ridemmo tutti.

Prabhupada è un'anima realizzata. Non si identifica con il suo corpo e non ci vede nemmeno come entità materiali. Si relaziona a noi come un'anima spirituale si relaziona a un'altra. Siamo tutti destinati a servire il Supremo. In questo senso non si percepisce come superiore a noi, ma mantiene sempre  intatto il rapporto formale tra  guru e discepolo.

L'umile servizio di Prabhupada è riportarci a Krishna, e il nostro umile servizio a Krishna è servire Srila Prabhupada.