Cerca

GTranslate

b. Agire con distacco (5.7-12)

1. Un'anima pura non rimane legata perché, sebbene agisca, essa fissa la coscienza su Krishna. Egli sa che mentre il corpo agisce, il vero sé non compie alcuna azione. I sensi materiali sono semplicemente impegnati con i luro oggetti. (7-9)

2. Colui che compie il suo dovere senza attaccamento, offrendo i frutti al Signore Supremo ottiene la pace, mentre chi è avido dei frutti del proprio lavoro rimane condizionato. (10-12)

c. Conoscendo l'anima, la natura materiale e l'Anima Suprema, si ottiene l'illuminazione spirituale (5.13-16)

L'essere vivente che sa, che tutte le attività corporee sono compiute automaticamente dalle influenze della natura materiale e che quelle attività sono sancite dall'Anima Suprema, ottiene l'illuminazione attraverso questa conoscenza.

d. Liberarsi  focalizzando la propria coscienza sull'Anima Suprema (5.17-26)

1. Fissando la coscienza sul Signore, il saggio erudito vede con occhio equanime il brahmana e l'elefante, la felicità e la sofferenza. Egli gode illimitatamente perché la sua coscienza è fissa sul Supremo. Sapendo che i piaceri materiali sono temporanei, non trova piacere in essi. (18-23)

2. Tollerando e controllando gli impulsi del corpo e della mente, eli è felice all'interno, è attivo all'interno, ed il suo scopo è interiore. Egli agisce per il bene di tutti gli esseri e, libero dal peccato, è assorto nello sforzo di raggiungere la perfezione, ed è quindi certo della liberazione nel Supremo in un futuro molto vicino. (24-26)

e. Preliminare: la liberazione tramite l'astanga-yoga (5.27-28)

Grazie all'astanga-yoga ci si può liberare dal desiderio, dalla paura, e dalla collera, chi rimane sempre fisso in questa condizione è certamente liberato.

f. La  formula per la pace sulla piattaforma della liberazione (5.29)

La persona che ha raggiunto la completa coscienza di Krishna, che riconosce Krishna come il Supremo controllore, come l'amico e il benefattore di tutti gli esseri viventi, trova il termine delle sofferenze materiali.

Bhagavad-gita: Il verso del giorno

  • Bhagavad-gita cosi' com'e' - Il Verso di Oggi e': B.G. - 09.11

Ratha Yatra a Milano

rathayatra

Sostieni anche tu il Movimento di Sri Caitanya

Con un piccolo sforzo otterrai un grande risultato!